Un controsenso che dà senso alla “Fortezza”

E’ possibile affermare che la virtù della Fortezza appartenga alle persone miti ed a coloro che sono vulnerabili.

Detta così sembra un controsenso perché è sicuramente contraddittorio ritenere “forte” proprio colui che è mite e soprattutto vulnerabile (nel senso di fragile e debole); l’affermazione appare incoerente, ma essa stessa è in realtà la spiegazione che sta proprio nella capacità del soggetto che si trova nella condizione di difficoltà di recuperare le risorse necessarie per affrontare con fermezza i problemi, ricercando costantemente il bene.

Questa è la logica della Fortezza! Leggi tutto “Un controsenso che dà senso alla “Fortezza””

Il “Giusto” non ha bisogno di nient’altro!

Ogni situazione o circostanza che viviamo mette alla prova la nostra capacità di compiere scelte, prendere decisioni ed agire.

Quanta più capacità di scelta abbiamo, ossia quanto più margine di libertà ci è concesso, tanto più siamo responsabili delle scelte che assumiamo; se questo margine si riduce anche la nostra capacità di agire automaticamente decresce.

Dalle scelte, dalle decisioni e dalle azioni compiute dall’uomo prende forma il senso della giustizia che, in qualche modo, rappresenta una sorta di misuratore personale del comportamento responsabile rispetto alla realizzazione di ciò che è bene o di ciò che è male. Leggi tutto “Il “Giusto” non ha bisogno di nient’altro!”

Sii prudente nelle tue risoluzioni

La Prudenza, assieme alle altre tre Virtù Cardinali: Giustizia, Fortezza e Temperanza, è spesso raffigurata sulle vetrate delle cattedrali, oppure scolpita all’esterno; anche sulla cupola della Chiesa Parrocchiale del SS. Redentore, a Seriate, è rappresentata in un tondo che è qui riportato in copertina.

La Prudenza è un’attitudine mentale, una predisposizione personale nel voler mettere in atto un comportamento che dimostri le buone intenzioni e motivazioni, la buona padronanza del sé e la propria capacità di sostegno altrui. Leggi tutto “Sii prudente nelle tue risoluzioni”

Il Cuore, vero luogo del discernimento

“Ascoltate e comprendete bene! Ciò che esce dalla bocca proviene dal cuore. Questo rende impuro l’uomo”.

Gesù con queste parole ci invita a vigilare sulla purezza del cuore e su una vita che unifichi atteggiamenti interiori e comportamenti esteriori.

Tutti noi siamo spesso tentati ad attribuire grande importanza non soltanto ai nostri atteggiamenti esteriori, ma anche a ciò che i nostri sensi percepiscono attraverso l’udito, la vista, il palato, l’olfatto; dobbiamo però fare attenzione ai nostri occhi perché non si lascino ingannare dalle parole false ed alle nostre labbra perché non pronuncino menzogne.

Leggi tutto “Il Cuore, vero luogo del discernimento”